Ambulatorio di Medicina Riabilitativa

Perchè è importante conoscere la nostra composizione corporea.

“Mangio pochissimo ma la bilancia non scende ! “ 

Questa è sicuramente una delle frasi che sento ripetere più spesso dai miei pazienti… e quasi sempre rispondo domandando se sanno esattamente a cosa corrisponde il numero che vedono sulla bilancia. 

Già, perché sta tutto lì.  

Troppo spesso ci affidiamo a un unico numero per determinare il successo o meno di un regime alimentare o di un percorso di allenamento. La verità è che dentro quel numero ne sono nascosti tanti altri e solo monitorando il cambiamento di questi ultimi possiamo sapere con certezza se siamo sulla strada giusta per raggiungere il nostro obiettivo. 

E allora come fare per avere questi dati ? e soprattutto, di che dati stiamo parlando? 

Il nostro alleato si chiama BIA o meglio bioimpedenziometria ed è  un esame in grado di misurare la nostra composizione corporea. 

Questa analisi, se fatta con apparecchiature certificate e da professionisti , è in grado di valutare lo stato di idratazione del nostro corpo e di dirci quanta massa grassa , massa magra e muscolare abbiano nei vari segmenti corporei.  

Tramite questo strumento potremo ad esempio scoprire dove esattamente abbiamo gli accumuli maggiori di grasso e apportare modifiche al nostro programma di allenamento per renderlo più efficace. 

Non solo, questo esame ci dà informazioni sullo stato di vitalità delle nostre cellule ( angolo di fase) e tanti altri parametri molto indicativi per lo stato di salute del nostro organismo. 

Tra questi, credo sia opportuno soffermarsi sull’ acqua che è uno degli elementi più utili a capire qual ‘è il nostro reale stato di salute. 

L’acqua e la salute dell’organismo umano 

L’acqua costituisce un importante nutriente per l’organismo umano. La sua concentrazione si aggira attorno al 60% del peso corporeo nell’uomo, mentre nella donna intorno al 50%. Le elevate concentrazioni di questa sostanza ne permettono le numerose funzioni vitali all’interno del nostro corpo, tra le quali la termoregolazione, la regolazione del volume cellulare, il trasporto di nutrienti, la rimozione delle scorie e la funzione di solvente. 

L’acqua presente nel nostro organismo può essere suddivisa in due compartimenti, quello intracellulare, circe i 2/3 del volume totale, e quello extracellulare, comprendente il plasma, la linfa, il liquido cefalorachidiano ed il liquido interstiziale. Il mantenimento della corretta omeostasi idrica è di fondamentale importanza e risulta possibile grazie alla presenza tra questi due compartimenti di membrane semipermeabili, in grado di lasciar passare solo determinati composti. Il passaggio di acqua e soluti attraverso la membrana cellulare permette il mantenimento del corretto volume intracellulare, parametro di estrema importanza per i processi fisiologici dell’organismo. 

Diverse condizioni, fisiologiche e non, possono alterare questo delicato equilibrio, con conseguenze più o meno gravi. L’infiammazione tissutale è uno dei fattori scatenanti l’alterazione dell’omeostasi idrica nel nostro organismo. Oltre a calore, dolore, rossore, e perdita di funzionalità, il gonfiore è infatti uno dei cardini dello stato infiammatorio. Esso deriva dalla generazione di essudato, liquido infiammatorio extravascolare con elevata concentrazione proteica, che si raccoglie nei tessuti corporei sottoposti a processo infiammatorio. L’essudato fuoriuscito dal letto vascolare, se non correttamente drenato dalla circolazione linfatica, può concentrarsi nel compartimento interstiziale e generare edemi. 

Risulta dunque di fondamentale importanza per la nostra salute monitorare la concentrazione di acqua nel nostro organismo e conoscerne la disposizione nei diversi compartimenti. 

In Conclusione 

La valutazione e il calcolo della composizione corporea è utile quindi per andare oltre al limitato valore della bilancia, per conoscere meglio il nostro peso e lo stato di salute del nostro organismo. 

Qualsiasi sia l’ obiettivo ( dimagrimento , tonificazione , cura di patologie , … ) conoscere la nostra composizione corporea è importante per sapere esattamente dove e come lavorare e ci permette di tenere monitorato l’andamento durante il percorso  : conoscere da dove parti è sempre il punto di partenza migliore! 

Va da sé che la BIA è molto utilizzata come strumento nei percorsi nutrizionali per verificare che il regime alimentare consigliato funzioni davvero : una dieta infatti non la si giudica a tavolino ma dai risultati che porta e per questo servono dei numeri di riferimento da valutare e rivalutare nel tempo. 

Nel nostro centro è possibile effettuare l’analisi della composizione corporea grazie al bioimpedenziometro segmentale Tanita MC 780.  


Cosa aspetti? Chiamaci e prenota la tua analisi!  

PER TUTTO IL MESE DI MAGGIO è ATTIVA LA PROMO, valida per primi 25 che si prenoteranno:

BIA SCONTATA da 50€ a 30€

Prenota ora la tua Consulenza

Condividi:

Articoli Correlati

il Dolore Femoro-Rotuleo: sintomi e rimedi

Il Dolore Femoro-Rotuleo: sintomi e rimedi

Il dolore femoro-rotuleo del ginocchio è una problematica molto comune, soprattutto per chi pratica sport (primo infortunio per i runner), colpisce maggiormente il sesso femminile